La pianificazione delle vacanze estive a volte può richiedere molto tempo. Per coloro che amano vivere sotto le vele, può richiederne ancora di più. Tanti luoghi mozzafiato e bellissime spiagge.

  La domanda é sempre la stessa. Dove andare? Grecia. Beh, è una risposta facile. Tranne per il fatto che non lo è. Vela in Grecia significa visitare solo alcune delle migliaia di isole greche, ma c’è anche la costa continentale. 

Sicuramente non è facile pianificare le vacanze in barca. Le persone cercano sempre suggerimenti nuovi. Eccone alcuni. Immagina di trovarti ancorato in qualche baia sotto il sole caldo mediterraneo.

È metà giornata. Stai aspettando disperatamente una sorta di ristoro. L’aria è asciutta, non esiste una singola goccia di pioggia, non ce n’é da mesi. Ma in poche ore o anche minuti, potrai godere di acqua fresca sotto una magnifica cascata.

È possibile questo in Grecia in barca a vela? Sì, sulle isole di Kythira e di Samothrace.

KYTHIRA – al centro di tutto

A proposito della navigazione in Grecia, probabilmente sarete vicini all’isola. A causa della sua posizione. Kythira è tradizionalmente considerata come una delle isole ioniche, anche se si trova sulla punta sud-orientale della penisola del Peloponneso.

È tra la terraferma e l’isola di Creta, quindi è stato il punto di partenza ideale per il commercio. La posizione di Kythira era anche strategica, perché era molto facile controllare le acque e le vie per la terraferma e Creta avendo il controllo dell’isola. In epoca medievale, la Repubblica di  Venezia ha annesso l’isola e l’ha mantenuta fino alla sua caduta nel 1797.

Questo grande lasso di tempo sotto il dominio veneziano ha lasciato molti punti architettonici su Kythira. Dopo la regola francese e la caduta di Napoleone, Kythira ha fatto parte degli Stati Uniti delle Isole Ionie, cioè sotto la regola britannica per mezzo secolo.

 

Le splendide spiagge sono parte integrante di quasi tutte le isole greche. Kythira non è un’eccezione. Ma ciò che è veramente interessante è che era l’isola dei mulini. C’è un bellissimo ruscello che sorge dalla collina in mezzo all’isola e dopo la bella cascata di Fornisa, c’erano 22 mulini. Solo uno ne rimane oggi e funziona ancora.

Ma è bene sapere che nella tua navigazione in Grecia potrai trovare un’isola su cui rinfrescarti sotto una cascata e poi andare sulla calda spiaggia. O vice versa.

Sailing in Greece

SAMOTHRACE – Pietra e mare

Samothrace è una delle isole del Mar Egeo. È famosa per la sua robustezza, senza porto naturale e picco più alto poco più di 1600 m. Forse è più conosciuta per l’ala della vittoria di Samothrace, una delle più famose statue greche antiche. Fatta nel II secolo aC, decora le sale del Louvre.

Ancora oggi, Samothrace è nota per la pietra di buona qualità. Anche se il turismo è importante sull’isola, non è molto popolare tra i naviganti, perché ha solo pochi piccoli porti.

Ma se ti senti avventuroso e hai bisogno di qualcosa di completamente diverso, Samothrace è quello  che ti serve. Quando farai un’escursione nel mezzo dell’isola troverai un’altra Fornisa, bella cascata, che ti invita a saltarci sotto.

Beh, forse la tua visione della vela in Grecia è qualcosa di diverso, ma questo è uno dei suggerimenti. Ci sono migliaia di luoghi meravigliosi ideali per la tua vacanza a vela  e magari non li menzionerò tutti, ma proverò certamente.

La scelta di questa settimana è caduta su Kythira e Samothrace, isole bellissime e selvagge con un grande segreto. Cascate e acqua dolce per la secca estate greca. Qualcosa che darà un’altra prospettiva alla tua idea di navigazione in Grecia. Tutto quello che devi fare è noleggiare una barca a vela in Grecia e navigare verso una nuova avventura.

Sailing in Greece